Piscine /

Piscine fuori terra: cosa ci riserverà il futuro?

Piscine fuori terra: cosa ci riserverà il futuro?

Anche nel campo delle piscine fuori terra la tecnologia durante gli ultimi anni ha compiuto grandi passi avanti. Passi da gigante. Vediamo assieme a che punto siamo arrivati e soprattutto cosa possiamo aspettarci dai progressi futuri.

Grazie all’elaborazione di soluzioni sempre più innovative e smart nel campo delle piscine fuori terra, soprattutto rigide, il giardino di casa ora può avvicinarsi come mai prima a un’oasi di relax. Ma la corsa della tecnologia anche nell’ambito delle piscine fuori terra è ben lontana dalla linea del traguardo e lascia aperti spiragli di miglioramento, per qualsiasi tipologia, che possano in futuro rendere il divertimento in piscina un’esperienza ancora migliore.

Innovazioni per piscine fuori terra rigide

ecco cosa ci aspetta per il futuroI miglioramenti che riguardano e riguarderanno principalmente le piscine fuori terra rigide sono sulla gamma di materiali di costruzione fra cui scegliere. Il fascino infatti esercitato da una struttura rifinita ad esempio in legno, cemento, metallo o ancor più resine non ha prezzo, che sarebbe appunto più elevato rispetto al più economico pvc delle piscine semirigide.

Si esplorano così anche derivati più raffinati nella resa estetica come soluzioni prefabbricate in fibrocemento o vetroresina. I test che interessano poi i nuovi tipi di strutture, nei materiali e nelle forme, mirano inoltre ad aumentare anche la resistenza già alta agli agenti atmosferici, che permetta di non doverle mai disinstallare anche durante i mesi più freddi, tutto senza però aumentare in proporzione i normali controlli di routine previsti durante l’anno.

L’innovazione punta forte sul donare alla piscina fuori terra un aspetto esteriore con nulla da invidiare a quelle interrate, trovando il giusto compromesso e bilanciamento fra funzionalità e bellezza, dando magari uno spunto per idee d’arredo.

Ecco da dove nasce l’idea di rivestire le strutture in acciaio con resina, metallo o legno, ora capaci di essere installate anche su superfici irregolari grazie a fondi studiati appositamente per facilitarne la messa in piano e successiva stabilizzazione.

Innovazioni per piscine fuori terra morbide

ancora più facilità d'uso e installazioneMargini di miglioramento più ridotti si prospettano al contrario per le piscine fuori terra gonfiabili, che nel tempo hanno già raggiunto un altissimo livello di praticità, con un rapporto qualità-prezzo senza pari.

I piani d’intervento principali sono il rinforzo delle strutture delle piscine morbide in pvc con l’istallazione di placche di metallo saldate alla base durante il montaggio. Per quanto riguarda le piscine gonfiabili invece poco si può fare per andare oltre a quell’eccellenza in termini di funzionalità e velocità d’istallazione, per non parlare dell’uso pratico.

I progressi mirano quindi per lo più al rafforzamento della struttura autoportante che risulta essere più leggera ma comunque resistente a strappi e a usura. Il sistema di filtraggio, nella maggior parte dei casi a cartuccia, inoltre è soggetto a migliorie che permettano una pulizia senza intoppi della propria vasca.