Piscine /

Manutenzione piscina fuori terra: i nostri consigli

Manutenzione piscina fuori terra: i nostri consigli

Filtraggio dell’acqua, pulizia e sostituzione ricambi. Sono solo alcune delle attività di manutenzione di una piscina fuori terra. Scopri tutti i consigli per non sbagliare

Oggi ti sveliamo tutti i segreti per la corretta manutenzione di una piscina fuori terra.

Non si tratta solo di semplici operazioni di pulizia, ma anche di una serie di accorgimenti utili a preservare a lungo l’efficienza e la funzionalità delle piscine fuori terra. Che sia a cartuccia o a sabbia, il sistema di filtraggio dell’acqua è alla base di tutto, perché da esso dipende in massima parte la pulizia dell’acqua e l’igiene dell’intera piscina.

Tuttavia, da solo, non basta. Alle operazioni connesse alla pulizia e manutenzione del filtro, si aggiungono anche quelle per la buona conservazione del liner (ossia della vasca vera e propria), sia durante il periodo di utilizzo, sia durante la stagione invernale. Senza contare la corretta “educazione” di coloro che la utilizzeranno. La regolarità e la costanza nell’eseguire  tutte queste operazioni ti aiuterà a evitare costi di manutenzione più elevati in futuro.

Dunque, rimbocchiamoci le maniche e vediamo cosa fare per mantenere al meglio la tua piscina fuori terra.
Manutenzione e pulizia del filtro
Se una piscina è bella e curata, in buona parte è merito di un buon sistema di filtraggio dell’acqua, indispensabile per eliminare particelle in sospensione e impurità.


Se la tua piscina fuori terra è dotata di filtro a cartuccia, dovrai sostituire quest’ultima con una certa frequenza per assicurarti che l’acqua sia sempre pulita. Se invece hai scelto un sistema con filtro a sabbia, le operazioni di manutenzione possono essere eseguite con minor frequenza.

Assicurati, però, di scegliere la sabbia giusta e di miglior qualità, tra quelle consigliate dal produttore.
Pulizia della piscina fuori terra
Come accennato, il filtraggio è indispensabile ma non sufficiente a garantire la giusta igiene per l’acqua di una piscina fuori terra.
Non dimenticare, quindi, le operazioni di pulizia del fondo che devono essere eseguite quasi quotidianamente. A tal fine dovrai, munirti di un robot o un idropulitore idraulico per piscine, utile per eliminare sporco, foglie e detriti dal fondale senza alcuno sforzo, e di un kit di pulizia completo di tutti gli accessori utili alla pulizia quotidiana e ordinaria.
pulizia-piscina.jpg
Trattamento dell’acqua
Per rendere ancora più pulita la tua piscina, non dovrai tralasciare neanche le operazioni di trattamento dell’acqua.

In cosa consistono? Nell’utilizzo di prodotti specifici (meglio se certificati) che impediscono la proliferazione di microorganismi dannosi come batteri, ma anche di alghe. In alternativa ai prodotti chimici, si consiglia l’utilizzo di un clorinatore o salinatore, che assolve le stesse funzioni, ma utilizza sale naturale al 100% per eliminare batteri.

Invernaggio
Tra i vantaggi di una piscina fuori terra c’è la possibilità, all’arrivo della stagione fredda, di una doppia alternativa: svuotarla e coprirla con un’apposita copertura di protezione; smontarla e conservarla per la successiva stagione.
copertura-piscina.jpg
Se hai deciso di metterla via fino al prossimo riutilizzo, ti consigliamo di eseguire le cosiddette operazioni di invernaggio della piscina. Dopo lo svuotamento completo, dovrai lavare e disinfettare il liner accuratamente, smontare e pulire il filtro, assicurandoti che tutto sia bene asciutto prima di riporlo in un luogo a sua volta asciutto e pulito.

Non tralasciare nessuna di queste attività e vedrai che eviterai costosi interventi di manutenzione straordinaria in futuro!