Piscine /

Che differenza c'è tra i filtri piscina a sabbia e a cartuccia?

Che differenza c'è tra i filtri piscina a sabbia e a cartuccia?

I filtri piscina sono essenziali per avere l’acqua della vasca sempre depurata. Puoi scegliere tra filtri a sabbia o a cartuccia. Vuoi scoprire le differenze? Eccole

Il sistema di filtrazione è il cuore della piscina fuori terra. Insieme al trattamento dell’acqua, all’uso di prodotti chimici, e ad una manutenzione regolare, permette di avere l’acqua della piscina bianca e azzurra. 

A proposito, hai già effettuato il test del Ph dell'acqua? 

Un’apprezzabile impianto di filtrazione, da solo, svolge circa il 70% del lavoro necessario a mantenere i livelli alti di igiene e salubrità della vasca. Quindi è fondamentale scegliere il depuratore piscina, prestando attenzione alle misure della piscina e al suo utilizzo.

I filtri piscina sono, principalmente, di 2 tipi: filtri a sabbia e filtri a cartuccia. Ma come scegliere quello adatto alla nostra piscina da giardino? Che differenze ci sono?
Pompa filtro a sabbia
È la tecnica di filtraggio più utilizzata.

La pompa a sabbia per piscina presenta un circuito idraulico che imita lo scorrere dell’acqua in natura. L’acqua, sbattendo sulle rocce, si pulisce da tutti i residui accumulati. Esattamente come nel filtro a sabbia, che scorrendo in alto e in basso, attraversa la sabbia contenuta nel recipiente, che blocca i detriti ammassati e, sfruttando l’elettrostaticità, depura l’acqua.

La pompa filtro a sabbia per piscine assicura un’azione di filtrazione duratura, anche nei periodi di poca manutenzione. 
Rispetto al filtro cartuccia, è più ingombrante, e richiede un piccolo sforzo di manutenzione. Dovrai effettuare un’operazione di contro lavaggio (o backwash) all’inizio, e tutte le volte che il filtro si ostruisce. 


No panic! Niente di troppo complicato, ti basterà invertire il flusso dell’acqua mediante la valvola selettrice, così da eliminare residui e detriti accumulati, durante le fasi di filtrazione.

E, per avere un’acqua della piscina bianca e salubre, tieni sempre d’occhio il livello della sabbia nel monoblocco.
Filtro a cartuccia
È indicato per le piscine fuori terra di piccole dimensioniPiccolo, non invadente e poco dispendioso, sia per costo che per tempo di manutenzione. Infatti, per pulire la cartuccia ti basterà estrarla dal filtro e bagnarla sotto l’acqua corrente. 

Con questo filtro per piscina, non dovrai effettuare nessuna operazione di contro-lavaggio o ulteriori trattamenti chimici. Ma ricordati di pulire il filtro una volta a settimana, e di sostituire le cartucce ogni 15 giorni.

E' una tecnica di filtraggio molto basilare, costituita da piccoli fogli ripiegati uno sull’altro, di solito in fibra vegetale o polipropilene. Dal meccanismo semplice, ma efficace contro microrganismi, alghe e acque torbide.

Unici svantaggi: le cartucce si intasano facilmente, specie quelle in polipropilene, e il riciclo dell’acqua non è velocissimo. Un filtro a cartuccia, nel suo piccolo, riesce a ripulire circa 2/3 metri cubi d’acqua all’ora.  Non possiamo lamentarci, tuttavia fa il suo dovere.


Consigli: come posso proteggere il mio filtro piscina?
Proteggere il filtro, dai raggi del sole e dagli agenti atmosferici, allungherà la sua vita. I filtri piscina possono durare molto a lungo, ma solo con le dovute attenzioni.
Per questo ti consigliamo, soprattutto in inverno, di riporre il filtro per piscina fuori terra in un luogo asciutto e protetto. Nel periodo estivo, invece, è preferibile munirsi di un telo piscina, se non vuoi passare tutta l'estate a pulire la vasca.