Benessere /

5 motivi per preferire il letto gonfiabile al tradizionale

5 motivi per preferire il letto gonfiabile al tradizionale

Il letto gonfiabile non ha nulla da invidiare al letto tradizionale. Se non ci credi, leggi i 5 motivi per preferirlo, e preparati a dormire sonni comodi e tranquilli

Se dovessimo fare un conto di tutte le cose a cui, ingenuamente, abbiamo creduto nella vita, non basterebbe un libro intero. 

Proprio l’anno scorso è stato pubblicato, Sleep better: the science and the myths, il libro, di Graham Law e Shane Pascoe, due scienziati e psicologi inglesi, che smentisce tutti i falsi miti legati al sonno. Un utilissimo vademecum su come riposare bene e migliorare la qualità del sonno. Ma quali sono questi miti popolari, a cui per anni abbiamo abboccato?

Dal bisogno di dormire più di 8 ore al non svegliare un sonnambulo, dai calzini caldi per addormentarsi più velocemente alla possibilità di dimagrire mentre si dorme. 
E un altro falso mito da smascherare riguarda il letto gonfiabile: chi l’ha detto che non si può dormire bene?

Ecco 5 motivi per preferire il materasso gonfiabile al letto classico.
1. È comodo
Gli antichi amavano dormire su letti di piume. Che sensazione potrebbe dare dormire sull’aria?

Con un materasso gonfiabile matrimoniale puoi calibrare lo spessore: ti basterà sgonfiarlo un po’ per avere una consistenza più morbida, o gonfiarlo leggermente per averlo più rigido. Il tutto, grazie ad una pompa elettrica incorporata.

Stai pensando che potresti ritrovarti a dormire nel bel mezzo di una burrasca?
Assolutamente no.
L’aria non può fuoriuscire, perché è annesso un sistema di bloccaggio per fuoriuscite improvvise. 

Un bel punto di vantaggio, no?
2. È alto
Altezza, mezza bellezza.  
Vale anche per un materasso gonfiabile. Le sue dimensioni sono equivalenti a quello tradizionale.

Inoltre, con il modello rialzato, non sarai a contatto diretto con il pavimento, e non dovrai aggiungere un tappeto come base. I suoi 79 cm di altezza bastano ad isolarti dal freddo e dall’umidità della base su cui poggi.

Eh sì, l’altezza non è tutto, ma è molto, quando sei una persona anziana e fai fatica ad alzarti da letti troppo bassi.
3. È resistente

5 motivi per preferire il letto gonfiabile al tradizionale

Solo perché è ad aria non vuol dire che non sia resistente. Le migliaia di fibre in poliestere di cui è composta la sua struttura rendono il letto gonfiabile matrimoniale vigoroso e durevole nel tempo, come, e più di un letto tradizionale. Le molle cedono ma il PVC no.

Un materasso ad aria di ultima generazione ha una vita più lunga, rispetto ai materassi a molle o in lattice. Infatti, può benissimo durare anche 15 anni. 

E in più non dovrai farti problemi di linea per poterci dormire: un letto ad aria sorregge il tuo peso, più quello di tutta la tua famiglia (se non si superano i 300 kg eh!)
4. È all’avanguardia
Gli airbed di ultima generazione sono più tecnologici, con optional pensati esclusivamente per garantirti comfort, ed evitarti stress inutile. 

Ti piace addormentarti con il cuscino musicale e passare la domenica mattina a letto con la tazza di tè riscaldata digitalmente? 
5 motivi per preferire il letto gonfiabile al tradizionale
Con la pratica usb incorporata hai il comfort pensato per tutte le tue esigenze, anche per le più piccole.

Inoltre, grazie al pannello di controllo digitale puoi sempre controllare e regolare la consistenza del tuo materasso. 

Più morbido o più rigido? Questo chiedilo alla tua schiena.
5. È stabile
Ed eccoci all’ultimo mito da sfatare: il letto ad aria va appoggiato alla parete. 

Assolutamente, no! Grazie alla dimensione, alla conseguente superficie d’appoggio e agli studi più recenti, il letto gonfiabile ha la stabilità di una struttura in legno.

Poggialo al centro della stanza o sotto un cielo stellato, e assicurati sogni tranquilli.